Lago Baikal "Cristalli di ghiaccio", febbraio 2019

Le date
10-17 febbraio
17-24 febbraio
24 febbraio - 3 marzo

Programma del tour, 8 giorni, 7 notti.
minimo 5 persone

La partenza dall'Italia deve avvenire il giorno prima.

1 giorno
Arrivo dei partecipanti a Irkutsk in mattinata. L’ora locale è +7 rispetto all’Italia.
Sarà organizzato il transfert dall'aeroporto in hotel. Nostro hotel è il pieno centro di Irkutsk. Ci si incontra e ci si conosce tra i partecipanti. Passeggiata nella città siberiana, street foto al mercato e acquisti.

Cena libera.

2 giorno
Partenza dopo colazione da Irkutsk per il lago Bajkal (280 km). In questo tragitto (5 ore) troveremo bellissimi paesaggi e potremo fare soste per fotografare alcuni scorci.
Arrivo in hotel sul promontorio Uyuga. Prima uscita fotografica al tramonto. Prossime 3 notti resteremo in questo hotel sul promontorio Uyuga. Un albergo confortevole, con il ristorante con dei piatti buoni del posto, albergo ha una sauna alla russa.

Le giornate cominceranno con uscite all'alba alle 6.45, verso le 10.00 si farà colazione, dalle 11.00 fino le 15 avremmo qualche ora di riposo, nelle quali possiamo scaricare e vedere quali foto vogliamo rifare e tornare sul posto. Poi intorno alle 15 si riparte per il tramonto, fotograferemo le grotte di ghiaccio, striature naturali e spaccature sul ghiaccio verso le isole. Andremo nei punti panoramici. Sceglieremo dei punti per fare il tramonto, e poi per chi è interessato con il buio faremo un paio d'ore le foto notturne.

Dal promontorio Uyuga andiamo a fotografare svariate isolette nel raggio di 3/4 km. Tra le quale: Oltrek, Ogoy, Kobyliya Golova (testa di cavallo), Tsagan Khushun, Hubyn e altre isolette e posti con le grotte di ghiaccio.

Ogni sera il tramonto lo faremo in punti diversi. Uno di questi all'ore blu sull’isola Ogoy vedremo un luogo importante per il buddismo.

Faremo un'incredibile uscita fotografica con hovercraft, unico mezzo che ci può portare fino al punto più profondo del lago 1642 metri. In quel punto troveremo le lastre del ghiaccio altissime e trasparenti fino a 2 metri, una bellissima scenografia da fotografare.

Ultimi 2 giorni del programma.
Dopo aver finito di fotografare l'alba, torniamo in hotel ad Uyuga per fare i bagagli e ci spostiamo a Huzhir, il villaggio più grande dell'isola Olhon. Olkhon è la più grande isola sul lago Baikal, prevalentemente rocciosa, con foreste, steppa, taiga e anche una parte desertica. È considerata uno dei luoghi sacri dell’Asia centrale. Nell'est dell'isola alcuni strapiombi sono profondi fino a 80 metri, ma in altre aree il terreno degrada dolcemente verso il lago. Nella costa occidentale si trova la celebre Rocca dello Sciamano. Gli abitanti dell'isola sono circa 1500, concentrati nel villaggio di Huzhir. Tutto il territorio di Olkhon è compreso nel Parco Nazionale e Naturale. Nel villaggio potremo fotografare le case tipiche di legno siberiano e le navi intrappolate dal ghiaccio.

In questi giorni i punti da fotografare sono i seguenti: roccia Tre Fratelli, promontorio Hoboy. Lungo il percorso ci fermeremo davanti all’isola Horantsy dove potremo fotografare le grotte del ghiaccio con grandi stalattiti e diverse altre formazioni. Vi sembrerà di entrare nel mondo delle favole della Regina del Ghiaccio. Ci fermeremo anche davanti alle “rughe di pressione”, formate da lastre di ghiaccio che premono l’una sull’altra. Nella zona resteremo dopo il tramonto. Finita l’uscita fotografica rientreremo in hotel. Dopo la cena usciremo per fare le foto notturne.

Almeno due albe faremo al promontorio Uzury e Hoboy dove ci sono "rughe di pressione" più grandi e all'alba il sole si riflette sulle loro pareti.

7 giorno
Partenza e rientro ad Irkutsk. Sistemazione in hotel.

8 giorno
Partenza da Irkutsk per l’Italia.

Note
Il programma può variare a seconda delle condizioni climatiche.
Preparatevi a svegliarvi all'alba per scattare alle prime luci del sole che si rispecchia tra il ghiaccio del Baikal. La stessa cosa ci aspetta al tramonto; ma lo spettacolo continua anche con il crepuscolo e poi la notte, quando con le stelle si illumina tutto il cielo. Siccome saremo lontani dai grossi centri abitati, avremo la possibilità di ammirare le stelle senza inquinamento luminoso. Specialmente nelle notti calme è divertente usare le torce per fare illuminare il ghiaccio.

Sistemazione in camere doppie. Supplemento singola a richiesta.

Consigli
Siccome il clima sul lago a febbraio è piuttosto rigido (fino a -25 C) e ci potrebbero essere dei venti forti è consigliato vestirsi con abiti pesanti antivento, antipioggia e portare con sé abbigliamento termico. Un cappello che copre le orecchie, doppi guanti pesanti, giubbotto pesante, felpa, maglione caldo, pantaloni imbottiti, termo calze, occhiali da sole, crema per le labbra, passamontagna e scalda collo. Potete portare con voi scaldamani (si possono comprare nei negozi di articoli sportivi). Non dimenticate i ramponcini per gli scarponi.

Attrezzatura fotografica:
• un corpo macchina reflex
• ottiche (dal grandangolo al medio-lungo tele)
• cavalletto
• batterie di ricambio
• schede fotografiche
• telecomando
• kit di pulizia lenti e sensore
• filtri polarizzatore, GND, ND.
• computer per scaricare le foto o dischi esterni.
• torce piccole montate sulla testa o quelle da tenere in mano.

Il tour include:
1. Transfert dall'aeroporto (all'andata e al ritorno).
2. Soggiorno in camera doppia ad Irkutsk e nelle altre location.
3. Tutte le uscite fotografiche con fuoristrada 4x4 o con UAZ.
4. Uscita con hovercraft di circa 4 ore.
5. Transfert Irkutsk-Huzhir-Irkutsk.

Il tour non include:
1. Volo per e da Irkutsk.
2. Assicurazione.
3. Tutti i pasti giornalieri (in alcuni hotel colazione inclusa nel prezzo circa 16 euro al giorno, 1200 rubli).
4. Sauna.
5. Souvenir.
6. Alcolici.
7. Visto turistico per la Russia.

Prezzo su richiesta
loading